Enter your keyword

Termoterapia

Trattamento per il grasso localizzato.

TERMOTERAPIA

TRATTAMENTO PER IL GRASSO LOCALIZZATO

Attraverso questa particolare tecnologia è possibile andare a trattare in modo selettivo quelle zone in cui si localizzano grasso e adiposità ostinate che difficilmente riescono ad essere eliminate con la dieta o con l’attività fisica.

La procedura si avvale di un sistema di raffreddamento localizzato controllato, che agisce selettivamente sulle cellule di grasso sottocutaneo senza danneggiare la pelle.

Generalità

Si tratta di un trattamento di medicina estetica non invasivo, che consente la riduzione del grasso localizzato attraverso l’uso del freddo.
La metodica si attua attraverso una particolare apparecchiatura che permette di agire su regioni specifiche del corpo e prevede di controllare il processo di raffreddamento delle cellule adipose per innescare una lipolisi

Nei mesi successivi al trattamento, i frammenti adipocitari vengono eliminati naturalmente per via fisiologica (attraverso il sistema linfatico, il canale gastroenterico e la via epatica) e lo spessore dello strato adiposo si riduce.
La procedura non è dolorosa e permette di riprendere subito le attività quotidiane. Tuttavia, si possono trattare solo piccole aree per volta, quindi sono necessarie più sedute.

VANTAGGI

La termoterapia è un’alternativa non chirurgica alla liposuzione. Questa tecnica viene eseguita senza bisturi, non danneggia la pelle ed i tessuti circostanti, non provoca dolore e non lascia cicatrici. Inoltre, non causa problemi derivanti dal riassorbimento del grasso, come accade con altre metodiche invasive effettuate con cannule. Durante il trattamento non serve anestesia e non c’è bisogno di alcun ricovero, né di particolari periodi di convalescenza.

Dopo il trattamento, il paziente può tornare alle sue normali attività lavorative e sociali.

meccanismo d’azione

La termoterapia si basa, infatti, su un semplice principio termico, secondo il quale il grasso va incontro a riduzione, se “congelato”.
In questo modo, le cellule adipose (adipociti) che si trovano nel tessuto sottocutaneo, essendo sensibili al raffreddamento, sono sottoposte ad un processo di cristallizzazione, a cui segue una lisi spontanea, lenta e graduale (apoptosi).


La morte cellulare degli adipociti “danneggiati” dallo stress termico provoca l’attivazione dei processi infiammatori, la “digestione” del tessuto grasso apoptotico e la liberazione dei lipidi contenuti nelle cellule adipose degradate in 2-8 settimane. Quest’ultimi vengono trasportati dal sistema linfatico per essere processati ed eliminati, come succede ai grassi derivanti dal cibo.
La criolipolisi è particolarmente indicata per le adiposità localizzate e risulta adatta per il rimodellamento del corpo.


    Ho letto l’informativa Privacy e accetto la memorizzazione e la gestione dei miei dati da questo sito web